Santa Maria Del Cedro. La banda ultralarga sbarca in Calabria

, Published in Cosenza
  • Visite: 221

Santa Maria del Cedro si appresta a diventare la pietra miliare della rivoluzione tecnologica calabrese. Partiranno infatti nelle prossime settimane i cantieri per la realizzazione di una rete di telecomunicazione a banda ultralarga, lavori che fanno di Santa Maria uno dei primi comuni della regione a dotarsi di un’infrastruttura del genere. Una decisiva innovazione coadiuvata e sancita dal Consigliere comunale Mauro Limongi , dal Sindaco Ugo Vetere e dai referenti di Open Fiber, la società per azioni chiamata a realizzare la rete pubblica che consentirà a cittadini e imprese di beneficiare di velocità di connessione al web finora inedite. Le risorse stanziate non graveranno sul bilancio del Comune: l’infrastruttura è infatti finanziata con fondi regionali e statali e resterà di proprietà pubblica. Le attività verranno coordinate da Infratel, società “in house” del Ministero dello Sviluppo Economico, con l’attenta supervisione della Regione Calabria. Il Piano banda ultralarga (BUL) prevede interventi di digitalizzazione in buona parte dei centri calabresi, per un investimento complessivo di circa 30 milioni di euro. A Santa Maria del Cedro il cablaggio in fibra ottica FTTH (Fiber-To-The-Home, cioè la fibra fino a casa, modalità tecnologica che consente velocità di connessione di 1 Gigabit al secondo e latenza inferiore ai 5 millisecondi) riguarderà circa 700 unità immobiliari.

La Soddisfazione del Sindaco Ugo Vetere
“Questo tipo di progettualità pongono Santa Maria del cedro al centro di progetti innovativi che dimostrano come sempre la lungimiranza di questa amministrazione che tanto ha investito per creare una cittadina più evoluta”.

Le dichiarazioni del Consigliere Mauro Limongi:
“Una rete a banda ultralarga permette l’abilitazione di servizi che vanno a beneficio dell’intera collettività, servizi finora in gran parte negati, soprattutto nei centri meno popolati del Paese e in particolare della Calabria: dalla telemedicina al telelavoro, dall’educazione a distanza all’Industria 4.0 passando per videosorveglianza, domotica e tanto altro ancora. Open Fiber è un operatore wholesale only, realizza cioè l’infrastruttura che mette poi a disposizione di tutti gli operatori di telecomunicazioni interessati. Una volta conclusi i lavori e avviata la vendibilità dei servizi, gli utenti non dovranno far altro che seguire pochissime operazioni: verificare la copertura del proprio indirizzo su www.openfiber.it, contattare uno degli operatori e scegliere il piano tariffario preferito per navigare a una velocità impossibile da raggiungere con le attuali reti in rame o miste fibra-rame. Un passaggio fondamentale verso la Gigabit Society che l’amministrazione comunale di Santa Maria del Cedro ha immediatamente recepito, ponendosi come capofila dell’intera regione.

Stampa , Email