Soffre la Tonno Callipo ma poi porta a casa la partita. Cantu' battuta per tre set a due

, Published in Sport
  • Parent Category: ROOT
  • Hits: 334

Polisportiva Libertas Cantu’2 - Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3
Progressione set:25/20 – 36/34 – 13/25- 16/25 – 12/15
Polisportiva Libertas Cantù: Gianotti, Monguzzi 8, Butti ( L1), Gamba 24, Ottaviani 11, Aguenier 5, Mazza, Alberini 5, Galliani 2, Preti 14, Compagnoni 1, Picchio (L2).
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Mijailovic 14, Candellaro, Cavaccini ( L1 ), Orduna, Carta (L2 ), Tondo 9, Piazza, Balestra 8, Tallone 12, Terpin, Fedrizzi6, Buchegger 27 Belluomo, Lucconi
Arbitri: Denis Serafin di Motta di Livenza e Fabio Bassan di Milano.
Cantù.
Soffre ma vince al quinto set la Tonno Callipo, che dopo una falsa partenza rimette sui giusti binari la gara. 
Primo set. Parte male la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, che probabilmente ha ancora nella gambe, ma ancora di più nella testa la semifinale di Coppa Italia giocata e vinta pochi giorni fa. Infatti Orduna e compagni sembrano lontani parenti di quegli atleti visti poche ore e fa Cantù non può che approfittarne per aggredirli subito. La squadra di casa prende il largo nel punteggio e questo divario, quasi sempre tra i quattro ed i cinque punti, se lo porta in dote sino alla fine del parziale vinto meritatamente con il punteggio di venticinque a venti, con di fronte una squadra che appare spenta e poco reattiva.
Secondo set. La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, sembra entrare in campo con il giusto piglio e lotta contro un’avversaria che sembra non voler mollare mai. I giallorossi vanno avanti nel punteggio, ma poi sul più bello vengino ripresi dai locali. Da qui inizia un emozionante altalena nel punteggio che porta le due squadre a darsele di santa ragione, senza molti calcoli. Si va ai vantaggi e dopo una serie di Videocheck da una parte e dall’altra, Cantù ingrana la marcia giusta e approfittando probabilmente dello stop prolungato, vince il set con il punteggio di trentasei a trentaquattro e va sul due a zero, conquistando un punti meritatissimo.
Terzo set. Finalmente entra in campo la vera Tonno Callipo, che la squadra che tutti conoscono, cattiva, spietata e cinica, che con il suo bel gioco e la sua fisicità riesce a intimorire le avversarie. E così è infatti. Orduna e compagni giocano davvero molto ma molto bene, tanto da mettere con le spalle al muro Cantù che non riesce più ad esprimersi come prima. Troppo forte la squadra calabrese che allunga sin da subito nel punteggio e chiude sul tredici a venticinque che la dice davvero volto lunga.
Quarto set. La musica non cambia in questo parziale, perché la Tonno Callipo gioca da prima della classe e Cantù non può assolutamente starle dietro. Tutto facile per i vibonesi che prendono subito il largo e portano la gara al tie break grazie al sedici a venticinque.
Quinto set. Cantù rientra in partite e rende più interessante il parziale, ma nulla di più perché la Tonno Callipo chiude sul tre a due e si porta a casa due punti.