Il coronavirus non ferma il Peperoncino Festival

, Published in Cosenza
  • Visite: 212
NOTA STAMPA
La Mostra mercato “Mangiare Mediterraneo” fiore all’occhiello del
Peperoncino Festival diventa online e la Lotteria del peperoncino, invece
della tradizionale autovettura, mette in palio diecimila euro di specialità
tipiche di Calabria. “Non sappiamo come andranno le cose nei prossimi mesi, dice il
presidente dell’Accademia Enzo Monaco, ma il nostro lavoro non si ferma.
Molte iniziative accompagneranno l’estate da Giugno a Settembre”.
In collaborazione con l’Amministrazione comunale i ruderi della città
vecchia di Cirella e il “semaforo” sono stati illuminati con i colori della
bandiera italiana. Sul lungomare di Diamante da Giugno a Settembre sarà
allestita la mostra “Peperoncini sul mare” curata dagli esperti del Centro
sperimentale dell’Accademia. Le piante delle più famose varietà saranno
alloccate nelle aiuole rialzate della passeggiata a picco sulla scogliera.
Le varietà classificate saranno esposte con le indicazioni del nome
scientifico, della provenienza e della piccantezza espressa in gradi
Scoville. Ogni pianta sarà corredata di un codice QR code col quale i visitatori
potranno avere notizie più dettagliate sulla storia, la diffusione e
l’utilizzazione della varietà. Un’iniziativa unica nel suo genere organizzata nell’ambito del
Peperoncino Festival 2020 che consacra definitivamente Diamante come
“Capitale del peperoncino”. Una intera aiuola sarà dedicata alla varietà conosciuta col nome di
“Diavolillo Diamante”. Un ecotipo coltivato tradizionalmente in tutta la
fascia costiera da Tortora ad Amantea. Conosciuto nel passato col nome
“Diavolillo” e battezzato dall’Accademia come “Diaviolillo Diamante”.
Per distinguerlo da tanti altri “Diavolilli” coltivati in Calabria, in omaggio
a Diamante dove ha sede l’Accademia che lo utilizza da sempre per il
Campionato italiano mangiatori di peperoncino. Una varietà di forma
allungata, mediamente piccante, con la corteccia molto sottile e per questo
utilizzata per confezionare le tradizionali trecce molto richieste dai turisti.
Per il Festival restano confermate le date dal 9 al 13 di Settembre con un
programma rispondente alle possibilità del momento e alle linee dettate dal
Governo nazionale e regionale. Nel Centro sperimentale dell’Accademia si lavora per la preparazione del
tradizionale campo catalogo con oltre duecento varietà di peperoncini a
disposizione dei turisti che arriveranno nei mesi di luglio e Agosto.
Prosegue anche l’attività editoriale dell’Accademia. Per la fine di Maggio
per l’editore Rubbettino uscirà nelle librerie il libro “Peperoncino” di Enzo
Monaco. Per l’estate sarà pronta la pubblicazione “Peperoncino e Dieta
mediterranea” un ricettario con le specialità piccanti selezionate a Nicotera
da Ancel Keys.

Stampa , Email