Catanzaro

Catanzaro. L'associazione Ra.Gi. martedì 7 marzo presenta il progetto "Camini Alzheimer"

Written by Redazione

Su iniziativa dell'Amministrazione Comunale, domani, martedì 7 marzo, alle ore 17:00, presso la biblioteca comunale De Nobili, l’associazione Ra.Gi. presenterà il progetto “Camini Alzheimer”, rivolto a persone affette da demenza e alle loro famiglie. Il progetto, di cui è giunta a conclusione la prima fase, finalizzata a formare le cosiddette equipes di prossimità con psicologi, educatori, animatori e operatori socio sanitari, rappresenta sicuramente una risorsa per il territorio. Prevede infatti una serie di interventi complementari tra loro, con lo scopo di costruire una rete sociale di comunità. In questo quadro, i Comuni coinvolti possono svolgere un importante ruolo attivo di supporto, e inoltre beneficiare non solo dell’assistenza che deriva ai cittadini direttamente dal progetto ma anche acquisire dal progetto stesso una visione d’insieme, strutturata e puntuale, sul fenomeno della demenza e su come esso va a incidere su ciascun territorio. Anche in virtù di questo aspetto, all'iniziativa di domani si annunciano le presenze del sindaco Nicola Fiorita e dei sindaci dei Comuni che formano l'ATO per le politiche sociali, del quale Catanzaro è capofila.

Catanzaro Lido. Secondo Centro di Raccolta. L'assessore Casalinuovo ritorna sulla questione della mancata realizzazione

Written by Redazione

Riceviamo e pubblichiamo nota stampa dell'assessore all'Ambiente Aldo Casalinuovo.

“Mi trovo costretto a ritornare ancora una volta sulla questione della mancata realizzazione del secondo centro di raccolta nel quartiere Lido, questione agitata in diverse sedi dai consiglieri comunali Valerio Donato e Stefano Veraldi. A questo punto, però, voglio anche aggiungere che delle due l'una: o i consiglieri Donato e Veraldi non conoscono o non leggono i documenti, oppure volutamente e strumentalmente li ignorano. Ed infatti, la questione, per come ho già avuto modo di dire in una precedente nota stampa, è stata definitivamente chiusa con un accordo transattivo tra Comune di Catanzaro e Sieco in data 4 maggio 2022, cioè prima che la nuova amministrazione si insediasse. Ed è stata chiusa in questi termini: 1) "la mancata realizzazione del secondo Centro Comunale di Raccolta non è imputabile né alla società Sieco spa, né tantomeno al Settore Igiene Ambientale del Comune"; 2) "l'assenza del secondo CCR non ha inciso sull'ordinario svolgimento del servizio"; 3) "il costo di realizzazione del secondo centro di raccolta, tenendo conto dell'importo annuo previsto nell'analisi dei costi presentato dalla società in fase di aggiudicazione del servizio a giustificazione del canone annuo, verrà scomputato secondo i criteri riportati al successivo punto 3". Volutamente ho riportato il testo dell'accordo tra virgolette in modo che non ci siano equivoci di sorta. Il “successivo punto 3” stabiliva che la somma da scomputare dal canone complessivo dovesse essere, per tutta la durata del servizio in oggetto (periodo 01-01-2015 / 30-06-2022), di €.63.663,46, oltre iva al 10% ed adeguamento Istat, per come determinata dal quadro economico dell'offerta, con specifico riferimento alla voce relativa al secondo centro di raccolta (€. 8.956,75 per ogni anno). Nel nuovo contratto (anche questo stipulato prima dell'insediamento della nuova giunta), con decorrenza 1 luglio 2022 e scadenza il 30 giugno 2023, lo scomputo dal canone annuo per la mancata realizzazione del secondo centro di raccolta è stato di €. 9.307,76, comprensivo dell'adeguamento Istat. Questo è quanto e, per quanto mi riguarda, sulla specifica questione "passo e chiudo", essendo chiaro che la stessa è da tempo definita. Mi auguro, tuttavia, vivamente che i due consiglieri comunali, rispetto alle numerose questioni sul tappeto in materia ambientale, vogliano d'ora in avanti dare un contributo più costruttivo nell'interesse della città e, dunque, della qualità dei servizi che siamo chiamati a fornire ai catanzaresi”.  

 

Catanzaro. Lavori all'ex delegazione municipale di Santa Maria. Antonio Barberio: “Mai più quartieri di serie B”

Written by Redazione

“La notizia dei lavori che interesseranno l’ex delegazione municipale di Santa Maria è una notizia ottima e da accogliere con grande soddisfazione”. Lo scrive in una nota il consigliere Antonio Barberio. “L’intervento infatti – continua – traccia definitivamente un solco, sia di metodo, sia di merito, rispetto al passato.  Un passato fatto di disinteresse verso alcuni quartieri, trattati come fossero di serie B e per questo abbandonati all’incuria, dove la rassegnazione dei residenti l’ha fatta da padrone per anni. Un passato con cui l’Amministrazione Comunale in carica si è impegnata sin dal suo insediamento e ancor prima in campagna elettorale a chiudere definitivamente, così da restituire servizi e dignità a ogni singolo cittadino del Capoluogo a prescindere dalla sua residenza. I lavori – scrive ancora Barberio – restituiranno alla fruibilità e soprattutto alla sicurezza anche la guardia medica che trova posto proprio nell’ex delegazione municipale e che è sempre stata al centro dell’attenzione, come dimostra la recente visita del sindaco e dei colleghi consiglieri che sono stati presenti. Tutto ciò a dimostrazione del fatto che la cura delle periferie è un obiettivo comune a tutti i livelli della macchina amministrativa”. Ma Barberio nella sua nota va oltre. “Intorno al rilancio di Santa Maria – aggiunge – si muovono molte azioni e tutte a vario titolo riconducibili allo sguardo attento di palazzo De Nobili. Dal diserbo e la potatura degli alberi sulla piazza centrale del quartiere, lavori per i quali mi sembra doveroso un ringraziamento al settore e al dirigente Antonio Dominianni, fino ai lavori per la costruzione della metropolitana leggera. L’Amministrazione Comunale si è spesa affinché il cantiere creasse meno disagi possibili ai residenti incontrando peraltro la disponibilità dell’impresa, che ha saputo essere celere ed efficiente, se è vero com’è vero che già in questa settimana si annuncia la riapertura al normale traffico veicolare di via Santa Maria. Un risultato per il quale ritengo giusto un ringraziamento al capo cantiere Mario Zanetti e al suo assistente Dylan Pettinato. Insomma – chiude la sua nota Barberio – verrebbe voglia di citare il famoso ‘eppur si muove’ ma sappiamo che i problemi esistono e hanno bisogno del loro tempo per essere risolti. L’importante è che rimanga intatta la voglia di fare e prendersi cura della Città. Noi le abbiamo entrambi e lasciamo volentieri ad altri polemiche e strumentalizzazioni inutili”. 

Catanzaro. Martedì 7 marzo inaugurazione mostra “Castelli e chiese di Calabria”

Written by Redazione

Parte da Catanzaro la mostra itinerante “Castelli e Chiese di Calabria”, promossa da Fondazione Carical con il patrocinio del Comune di Catanzaro-Assessorato alla Cultura. Un’esposizione di quindici plastici realizzati dal maestro vibonese Domenico Chiarella, di proprietà della stessa Carical, che riproducono fedelmente alcuni tra i più importanti monumenti del territorio calabrese, come il Castello Murat di Pizzo Calabro e la monumentale Certosa di Serra San Bruno. Il Sindaco Nicola Fiorita e il Presidente della Fondazione, Gianni Pensabene, taglieranno il nastro inaugurale martedì 7 marzo, alle ore 11.30, nelle Gallerie del Complesso Monumentale San Giovanni di Catanzaro, dove questa preziosa “Calabria in miniatura” resterà aperta al pubblico fino al prossimo 3 giugno. L'evento espositivo sarà visitabile da giovedì a domenica, con particolare attenzione verso gli studenti degli istituti scolastici del territorio che potranno usufruire gratuitamente del percorso didattico offerto dai curatori.

Catanzaro. Il Comune presenta "Orienta Donna": il programma della rassegna di eventi dal 4 al 9 marzo 2023

Written by Redazione

Si intitola “Orienta Donna” la rassegna di eventi organizzata in occasione della Festa della Donna dall’Assessorato alle Pari Opportunità, l’Assessorato ai rapporti con il sistema sanitario e la Commissione Pari Opportunità del Comune di Catanzaro insieme a tante associazioni del territorio attente ai temi dell'inclusione. Si tratta di quattro giorni dedicati alla sensibilizzazione tra arte, convegni prevenzione e teatro. 
 
 
 

Catanzaro. Bentornato Palagreco! La soddisfazione dell'assessore Nino Cosentino

Written by Redazione

“Ho dedicato la mia vita allo sport e come uomo di sport, prima ancora che come assessore, non posso che esprimere tutta la mia soddisfazione per il lavoro che abbiamo fatto e per il risultato infine raggiunto. Risultato per il quale voglio ringraziare i settori competenti e le relative dirigenze che hanno contribuito a conseguirlo”. Commenta così la riapertura del Palagreco l’assessore Nino Cosentino che considera “per molti versi simbolico” l’evento. “La struttura – commenta ancora Cosentino – è rimasta chiusa per molti anni e questo ha segnato una ferita per la città. Non solo perché si trattava di uno spazio sottratto ad atleti, sportivi, appassionati, ai giovani, ma anche perché quel palazzetto ha visto passare generazioni di catanzaresi e dunque è a pieno titolo storia nostra, la stessa che questa Amministrazione si è impegnata a recuperare e valorizzare sin dal suo insediamento. Con il tempo ragionevolmente necessario perché nessuno possiede la bacchetta magica ma con una determinazione mai venuta meno. Credo tutti, a cominciare dalle società sportive, possano essere liete di questo ma anche di avere a disposizione, nella sostanza, un palazzetto in più”. Va oltre, Nino Cosentino, e allarga l’orizzonte dentro cui si incastona la riapertura del Palagreco. “Non dobbiamo dimenticare – dice – che Catanzaro sarà sede quest’anno della quindicesima edizione delle Convittiadi, evento che porterà in città circa duemila ragazzi, impegnati in dodici diverse discipline sportive. Si aggiunga a questo che siamo Città Europea dello Sport 2023, con tutto quello che ciò comporta in termini di eventi. Già domani, è prevista la cerimonia di gemellaggio e dunque l’avvio di un percorso comune tra le sezioni dell’Associazione Italiana Arbitri Figc di Catanzaro e Busto Arsizio, anche lei Città Europea dello Sport. Insomma – chiude l’assessore allo sport – riapre il Palagreco e lo fa in un momento in cui molte cose contribuiscono a ricordarci che, insieme con il blasone calcistico giallorosso, questa nostra città custodisce una tradizione sportiva a tutto tondo”. Le porte del Palagreco si sono formalmente aperte questa mattina, con la pubblicazione della determinazione dirigenziale del settore Patrimonio-Provveditorato con cui è stato approvato e reso pubblico a sua volta l'avviso con cui è stato  reso  noto che è pervenuta agli atti del Comune l'istanza avanzata dalla società Us Catanzaro Centro Basket A.S.D., affiliata alla Federazione Italiana Pallacanestro, finalizzata a ottenere l’affidamento temporaneo del palazzetto di via Paglia, in attesa di poter partecipare al prossimo bando, solo ed esclusivamente per svolgere attività di allenamento e preparazione degli atleti, assumendo l’impegno di sostenere le spese per lavori di ordinaria manutenzione necessari per il funzionale utilizzo della struttura, di garantire la custodia e la pulizia durante lo svolgimento delle attività sportive di ogni tipologia. Lo stesso avviso pubblico invita tutti coloro che possano avere interesse alla concessione in gestione della struttura, nelle more dell’espletamento del bando ad evidenza pubblica, per il periodo indicativo individuato dal 25 marzo al 30 luglio 2023 (ovvero dalla data presunta di sottoscrizione della concessione e fino al termine della stagione sportiva fissato inderogabilmente dall’Amministrazione al 30-07-2023) a presentare osservazioni e/o motivate opposizioni o domande concorrenti entro  le ore 13:00 del termine perentorio di quindici giorni dalla data di pubblicazione avviso medesimo. Successivamente a tale scadenza, in mancanza di istanze, osservazioni e/o opposizioni in merito, il settore darà corso alle procedure previste in materia di concessione in gestione in favore dell'Us richiedente.