Crotone

Denunciati sette ultras per aggressione ai calciatori del Crotone

Written by Redazione

Sette ultras del Crotone sono stati denunciati in stato di libertà dalla Digos per l’aggressione compiuta lo scorso 8 aprile ai danni di otto giocatori della squadra di calcio. I calciatori del Crotone stavano trascorrendo un momento di relax al mare e, sono stati raggiunti da alcuni ultras i quali, prima hanno lanciato al loro indirizzo dei sassi, quindi li avevano minacciati e percossi con delle mazze, intimandogli poi di lasciare immediatamente la spiaggia, a causa dei risultati negativi dalla squadra. I giocatori avevano quindi lasciato velocemente la spiaggia tornando alle loro auto. Le vittime non hanno presentato formale denuncia di quanto accaduto, probabilmente per il timore di subìre ulteriori aggressioni, ma gli investigatori della Digos hanno proceduto ugualmente ad una attività investigativa per individuare gli autori della “spedizione punitiva”. Le indagini hanno portato all’identificazione di sette persone appartenenti, secondo gli investigatori, al nocciolo duro della tifoseria crotonese, che sono state denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica per violenza privata aggravata, commessa in concorso.

KRIU – KRotone Identità Urbane promosso dal Comune di Crotone al via oggi fino al 6 giugno

Written by Redazione

Ha preso il via, nel popolare quartiere 300 alloggi il progetto KRIU – KRotone Identità Urbane promosso dal Comune di Crotone in collaborazione con Gulìa Urbana. Un progetto di arte urbana che, da oggi e fino al 6 giugno, coinvolge street-artist internazionali tra le strade della città di Crotone. Questa mattina erano già all’opera due dei quattro artisti internazionali che sono protagonisti del progetto che si propone di rigenerare il tessuto vivo del territorio calabrese attraverso l’arte pubblica. Kitsune e Piet Rodriguez, artisti provenienti dal Belgio, hanno già incominciato le opere che saranno realizzate su due facciate di edifici in via Mastracchi. Da giovedì saranno raggiunti dall’irlandese Aches e dallo spagnolo Kraser che opereranno nel quartiere Gesù. Questa mattina a dare il benvenuto agli artisti il sindaco Voce, il vicesindaco Sandro Cretella, il presidente della IV Commissione Consiliare Domenico Lo Guarro, il dirigente del settore Francesco Marano e i funzionari dell’Ufficio Spettacolo Messinetti e Cuomo. KRIU ha l’obiettivo di trasformare le strade di Crotone in un vibrante museo a cielo aperto, promuovendo la cultura urbana e l'arte contemporanea, con una progettualità che si svilupperà nell’arco di tre anni. Gli artisti daranno dimostrazione di grande talento e di sensibilità, realizzando opere che si incastrano perfettamente nel contesto urbano e allo stesso tempo coerenti con le tradizioni e la storia della città. Accanto alla street-art, KRIU prevede anche altre attività collaterali: nella serata di venerdì 31 maggio, presso Piazza dell’Immacolata, in programma un talk di presentazione degli artisti coinvolti nel progetto e, a seguire, la performance dell’artista calabrese Daniel Cundari accompagnato dal musicista Daniele Fabio; il progetto “Back To The Style” nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 giugno, in cui numerosi artisti locali libereranno il proprio estro e stile creativo sulla murata in Via Miscello Da Ripe. “Questa è una vera e propria opera di rigenerazione urbana in un quartiere, i 300 alloggi, che stiamo trasformando anche attraverso la realizzazione e la riqualificazione di impianti sportivi. Azione che intendiamo replicare anche in altri quartieri della città a cominciare dal quartiere Fondo Gesù” ha detto il sindaco Voce. “KRIU ci colloca in un una prospettiva internazionale sul tema della street art. E’ l’evoluzione naturale e ragionata dopo la prima opera realizzata nel 2022, già divenuta simbolo identitario della città. L’ambizione è quella di creare, al termine della progettualità triennale, un percorso museale che congiunge i quartieri popolari della città” ha detto il vicesindaco Cretella.

Crotone. Contrasto al randagismo

Written by Redazione

Nell’ambito del contrasto al fenomeno del randagismo, l’assessorato all’Ambiente ha deciso di dare un ulteriore impulso all’attività di controllo e monitoraggio dei cani domestici, dotando il personale della Polizia Locale di due dispositivi per la lettura elettronica dei microchip. A breve, infatti, verranno consegnati tali dispositivi per identificare gli animali durante i controlli. Come è noto, i proprietari hanno l’obbligo di munire il proprio animale di microchip, che contiene la registrazione di un codice identificativo. Il codice è registrato presso l’Anagrafe Canina Regionale e permette di associare l’animale ai dati anagrafici del proprietario. L’obiettivo delle nuove strumentazioni in dotazione al Comando di Polizia Locale, come spiega l’assessore all’Ambiente Angela Maria De Renzo, è quello di contrastare il fenomeno dell’abbandono e verificare la regolare iscrizione all’anagrafe canina, promuovendo al contempo la cultura della responsabilità del possesso degli animali d’affezione. Un atto innovativo e di civiltà ma anche un segnale di sensibilità nei confronti del migliore amico dell’uomo ed un invito a non abbandonarli. L’amministrazione, pertanto, invita tutti i cittadini possessori di cani d’affezione, qualora non lo avessero ancora fatto, di provvedere ad identificare e registrare all’anagrafe canina i propri animali anche per non incorrere nelle sanzioni previste dalla normativa vigente.

Crotone. Nuova ordinanza sindacale di regolamentazione degli orari e limiti all’intrattenimento musicale in città.

Written by Redazione

Nuova ordinanza sindacale di regolamentazione degli orari e limiti all’intrattenimento musicale in città. Confermando il preciso intento di coniugare il diritto allo svago e all’intrattenimento di una città che ha l’ambizione di divenire meta turistica ed il diritto alla quiete dei residenti nelle aree più sensibili della città, le nuove regole apportano limitati correttivi ritenuti opportuni dopo il primo anno di vigenza del nuovo complesso di regole ed a seguito del serrato confronto con le associazioni di categoria. Confermata la ripartizione del territorio in 4 zone: 1. Zona a maggiore densità abitativa del lungomare cittadino; 2. Zona a minore densità abitativa del lungomare cittadino e altre aree periferiche sensibili; 3. Centro cittadino; 4. Zona restante del territorio. Confermata anche la regolamentazione a parte degli orari per le discoteche e la possibilità di concedere deroghe con ordinanze sindacali per singoli eventi. Nella zona del lungomare a maggiore densità (lungomare Cristoforo Colombo e Viale Gramsci) – quest’anno valida già a partire dal 31 maggio coerentemente all’intento di anticipare la partenza del periodo estivo – è consentito diffondere musica fino alle ore 1:30 ed il venerdì ed il sabato fino alle ore 02:00. Confermata la possibilità di derogare al limite di 55 decibel fissato dalla normativa nazionale fino ad un massimo di 70 decibel, in ogni caso da misurare in facciata agli edifici. Nella zona del lungomare a minore densità (Viale Magna Grecia fino a Capo Colonna e litorale nord della città), è confermata la possibilità di diffondere musica fino alle ore 3:30. Nella zona del centro cittadino è consentito diffondere musica fino alle 00:00 e nelle serate del venerdì e sabato fino alle ore 01:00 dei giorni successivi solo all’interno dei locali. Confermato il regime di maggior favore per il periodo natalizio. Le discoteche regolarmente autorizzate come locali di pubblico spettacolo dovranno cessare la diffusione musicale entro le ore 5:30. In tutti i casi, ciascun esercente, al fine di usufruire delle deroghe, deve munirsi di relazione di impatto acustico. Al fine di garantire l’effettività dei controlli, l’ordinanza dà mandato agli uffici del settore ambiente di concludere una convenzione con Arpacal per il monitoraggio del fenomeno dell’inquinamento acustico e del rispetto dei limiti fissati dall’ordinanza nel periodo estivo. La violazione delle prescrizioni di cui all’ordinanza dà luogo a sanzione amministrativa pecuniaria in caso di prima violazione, alla sospensione della licenza in caso di seconda violazione e alle revoca della licenza per l’intera stagione in caso di terza violazione. 

Crotone. Proseguono i controlli del territorio da parte del NOA

Written by Redazione

Il NOA (Nucleo Operativo Ambientale) della Polizia Locale, coordinato dal comandante Francesco Iorno, prosegue il controllo e monitoraggio del territorio con particolare riferimento al rispetto delle modalità, degli orari e della tipologia di rifiuti conferiti nei cassonetti. Nello specifico, attraverso foto trappole, è stato identificato e sanzionato un soggetto che abbandonava materiali di scarto edili nel centro città.

Crotone. Gulìa Urbana ed l' Amministrazione comunale presentano: KRIU – KRotone Identità Urbane

Written by Redazione

Dal 28 maggio al 6 giugno un nuovo progetto di arte urbana che coinvolge street-artist internazionali tra le strade della città di Crotone. Gulìa Urbana, il progetto ultradecennale ideato e sviluppato dal collettivo Rublanum, che si propone di rigenerare il tessuto vivo del territorio calabrese attraverso l’arte pubblica, approda nella città di Crotone. Da martedì 28 maggio – e fino a giovedì 6 giugno – prende il via KRIU – KRotone Identità Urbane, un progetto fortemente voluto dall’amministrazione comunale del capoluogo pitagorico, che mira a sviluppare e valorizzare il tessuto urbano e sociale della città attraverso il movimento artistico più innovativo del XXI secolo: la Street-Art. KRIU ha l’obiettivo di trasformare le strade di Crotone in un vibrante museo a cielo aperto, promuovendo la cultura urbana e l'arte contemporanea, con una progettualità che si svilupperà nell’arco di tre anni. Per questa prima edizione la città si prepara ad ospitare 4 artisti internazionali: Aches (Irlanda), Kitsune (Belgio), Kraser (Spagna), Piet Rodriguez (Belgio). Gli artisti daranno dimostrazione di grande talento e di sensibilità, realizzando opere che si incastrano perfettamente nel contesto urbano e allo stesso tempo coerenti con le tradizioni e la storia della città. Le aree individuate per la realizzazione delle opere sono il Quartiere Gesù e la zona dei “300 alloggi”, tra via Giuseppe di Vittorio e via Enrico Mastracchi. Accanto alla street-art, KRIU prevede anche altre attività collaterali: nella serata di venerdì 31 maggio, presso Piazza dell’Immacolata, in programma un talk di presentazione degli artisti coinvolti nel progetto e, a seguire, la performance dell’artista calabrese Daniel Cundari accompagnato dal musicista Daniele Fabio; il progetto “Back To The Style” nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 giugno, in cui numerosi artisti locali libereranno il proprio estro e stile creativo sulla murata in Via Miscello Da Ripe.