Vibo Valentia. Simone Karol Abati astro nascente pesistico calabrese ai Campionati Mondiali Youth (Under 17)

, Published in Sport
  • Parent Category: ROOT
  • Hits: 250

Per tutti coloro che non lo conoscevano, per lo Sport intero, oggi è nata una stella ai Campionati Mondiali Youth (under 17) della Federazione Mondiale Sollevamento Pesi (IWF), in corso di svolgimento a Durazzo (Albania), vetrina dei migliori giovani talenti internazionali.E’ Simone Karol Abati, classe 2006, kg. 96 per 188 centimetri, tesserato con la ASD Snatch Box di Vibo Valentia ed allenato dal direttore tecnico regionale F.I.PE. Calabria, Moreno Boer, ex atleta già nazionale olimpico. Simone in realtà per Noi calabresi era già una stella sin dai suoi primi passi nelle qualificazioni ai campionati italiani under 13, febbraio 2019 a Castrovillari. Da quelle prime pedane non si è più fermato, conquistando tutti i titoli italiani giovanili spesso con anticipo rispetto alla propria età anagrafica (under 13, under 15, under 17, juniores) e già a solo sedici anni ha vinto doppia medaglia di argento nei campionati italiani di specialità. Inoltre, è primatista italiano under 17 sia nella categoria kg. 89 nello strappo che nella categoria kg. 96 sia nello strappo che nello slancio. Simone Karol Abati era già un predestinato, ma dopo aver guadagnato stage preparatorio e convocazione azzurra, doveva adesso confrontarsi nelle pedane di Durazzo con le scuole pesistiche asiatiche, slave, mitteleuropee. Un appuntamento tanto prestigioso quanto insidioso, peraltro reso ancor più scivoloso dalla circostanza che, il suo era un esordio ad una competizione di livello mondiale, contro avversari invece più rodati ai palcoscenici giovanili iridati. Simone, nella categoria kg.96, ovviamente accompagnato da Moreno Boer, ha invece compiuto un’opera perfetta sulle pedane albanesi, lasciando a distanza siderale il meglio del parterre mondiale, ossia i quotati pari età armeno, israeliano, bulgaro ed ungherese. Per un nulla ha dovuto invece cedere al turco Baki Sami KIYMET, considerato un astro nascente della pesistica mondiale e che, però, ha per la prima volta in carriera tremato e sudato freddo quando, davvero per un soffio, Simone ha fallito la terza prova di slancio con kg.182, misura che avrebbe significato gradino più alto per l’italiano. Simone Karol Abati ha infine concluso la gara con tre argenti, nello strappo con kg.144, nello slancio con kg.173 e nel totale con kg.317. Tutti suoi nuovi primati personali e record italiani under 17 nella categoria kg.96. “Grandissima soddisfazione per tutto il movimento pesistico calabrese, orgoglio e consapevolezza di aver saputo riconoscere, guidare e valorizzare un talento naturale come Simone. Al grande Simone, alla A.S.D. Snatch Box di Vibo di Ivana Camerino (mamma di Simone) ed Emanuele Prestifilippo, al delegato tecnico regionale Moreno Boer -aggiunge con gioia il delegato Marco Giovannini- ed a tutte le componenti del Comitato regionale F.I.PE. Calabria, va il plauso per l’importantissimo risultato sportivo raggiunto. La nostra missione, soprattutto sulle fasce di età più verdi va ovviamente avanti, ed in questa ottica la Calabria si è proposta ed ospiterà a Novembre prossimo il campionato italiano di pesistica olimpica maschile e femminile under 15”.