Vibo Valentia

Passaggio di consegne al Comune di Vibo Valentia tra il sindaco uscente Limardo ed il neo primo cittadino Romeo

Written by Redazione

VIBO VALENTIA - Si è svolto questa mattina, all’interno della sala consiliare, il passaggio di consegne tra il sindaco uscente di Vibo Valentia, Maria Limardo, ed il neo sindaco Enzo Romeo. Un passaggio formale, avvenuto alla presenza del segretario generale, dei dirigenti e del collegio dei revisori dei conti, con la firma dei verbali sulla verifica di cassa e gli altri passaggi propedeutici all’insediamento effettivo della nuova guida di Palazzo Luigi Razza. Nel corso del breve incontro, alla presenza dei giornalisti oltre che di numerosi neo consiglieri comunali, il primo cittadino ha voluto esprimere parole di ringraziamento verso il capo dell’amministrazione uscente: “Ringrazio il sindaco uscente Maria Limardo per il lavoro che ha svolto in questi cinque anni; sono convinto che la collaborazione e il confronto tra persone che vogliono bene a questa città continuerà ad esserci, persone che si parleranno in modo democratico e aperto per fare in modo che Vibo Valentia possa crescere sempre di più”. Infine, con la stampa, un accenno da parte del sindaco Romeo alle tante iniziative da intraprendere nell’immediato per dare le risposte che i cittadini si attendono: “Ci presenteremo al primo consiglio comunale con una squadra di persone pronte ed entusiaste, consci come siamo che i problemi non si risolvono in pochi giorni, ma vogliosi di affrontarli nel miglior modo possibile”.

Vibo valentia. Alluvione del 3 luglio 2006, il sindaco Romeo: “Doveroso non dimenticare e lavorare per rimarginare ferite ancora aperte”

Written by Redazione

Dichiarazione del sindaco di Vibo Valentia, Enzo Romeo: “Quella di oggi è una giornata particolare per ogni vibonese, dall’anno 2006 in poi. Una giornata di raccoglimento e di memoria, in ricordo delle vittime dell’alluvione che il 3 luglio del 2006 colpì il nostro territorio provocando tre morti, tra i quali il piccolo Salvatore. Questa sera parteciperò, come ogni anno, ma per la prima volta da sindaco, alla funzione religiosa che si svolgerà a Bivona, come segno di vicinanza dovuto e voluto alle famiglie che più di altre hanno patito quel tragico evento, ed in generale a tutta la popolazione, soprattutto delle frazioni costiere. Le cicatrici che ci ha lasciato l’alluvione di 18 anni fa non sono soltanto quelle, devastanti, della perdita di vite umane, ma anche quelle profonde sul tessuto sociale e produttivo del nostro territorio. In alcuni casi si tratta di ferite ancora aperte. È per questo che sento il dovere morale e politico di impegnarmi anche su tale fronte, affinché i cittadini si vedano riconosciuto, seppure a distanza di troppi anni, quel “diritto alla serenità” che passa anche da una grande opera di messa in sicurezza del territorio. Insieme lavoreremo anche per questo. Ed insieme, oggi, tutti noi vogliamo ricordare quel tragico 3 luglio del 2006”.

Post amministrative a Vibo Valentia, Comito (FI): “Partito compatto, ingenerose alcune frasi”

Written by Redazione

“In qualità di coordinatore provinciale di Forza Italia Vibo Valentia - ovvero del partito che, grazie all’unione di intenti ed all’affiatamento di tutti i suoi dirigenti, militanti e simpatizzanti ha dato vita a tre liste degne di rispetto alle recenti elezioni amministrative rappresentando il baricentro dell’intera coalizione - sento il dovere di rassicurare quanti ritengono che le responsabilità della sconfitta siano addebitabili ad una asserita, ed inesistente, frammentazione interna al centrodestra”. Lo afferma l’on. Michele Comito, responsabile del partito a livello provinciale, nonché capogruppo azzurro in Consiglio regionale. “Voglio ringraziare tutti coloro i quali - aggiunge Comito - si sono spesi per animare un progetto che aveva in Roberto Cosentino il suo terminale. Faccio presente che molti di noi in questo progetto hanno investito risorse ed energie non già in virtù di un interesse personale, ma perché tutti noi abbiamo messo al primo posto l’interesse della città, abbiamo messo le migliori energie del partito al servizio della città. Appare dunque ingeneroso, oggi, andare alla ricerca di colpevoli ed ancor più ricercarli all’interno del partito stesso. Ho ascoltato le parole di Roberto Cosentino rilasciate ad una testata giornalistica, e non nascondo un velo di amarezza. Se la gente ha premiato la proposta di politica della parte a noi avversa, è giusto accettare il verdetto e guardarci tutti negli occhi per capire dove abbiamo sbagliato, non già far ricadere, seppure in maniera accennata, responsabilità su chicchessia. Nostro dovere, d’ora in avanti, è rappresentare un’opposizione seria e caparbia, non strumentale o fine a sé stessa, e lo faremo contando su un gruppo forte e coeso, che avrà, ancora una volta, l’appoggio incondizionato di tutte le forze del nostro partito ed anche il sostegno dei candidati che non sono stati eletti. Come abbiamo dimostrato con l’elezione all’europarlamento dell’on. Giusi Princi, il partito è solido, compatto e persegue l’unico obiettivo che è l’interesse dei vibonesi e dei calabresi in generale, ed ogni decisione, come sempre avvenuto fino ad oggi, verrà assunta sempre in maniera collegiale ed all’insegna della condivisione”.

Vibo Valentia. Con Calabria1.0 inizia la rivoluzione culturale in Calabria

Written by Redazione

“Quando fu il giorno della Calabria” inizia così la storia di Calabria 1.0, una storia scritta nelle opere di autori ed editori calabresi che compongono con la solidità di una piramide, i titoli e gli scaffali della libreria identitaria, parole di orgoglio dei f.lli Buonanno per questa nuova sfida tutta Calabrese. Vincenzo Varone giornalista di Gazzetta del Sud e scrittore di Best Seller afferma che la rivoluzione culturale in Calabria può e deve iniziare dai libri, e da Vibo Valentia è appena iniziata. Un’ inaugurazione che ha visto un pubblico delle grandi occasioni che ha letteralmente riempito la centralissima via Milite Ignoto di Vibo Valentia, presenti all’evento tanti rappresentanti delle istituzioni, editori ed autori da tutta la calabria, artisti, poeti e un pubblico curioso e affamato di cultura. Dalle parole dell’editore Enrico Buonanno, “Ringrazio quanti hanno partecipato da tutta la Calabria, abbiamo accolto l’affetto e la responsabilità di questa nuova e bellissima avventura che ci arricchisce e ci riempie d’orgoglio” Bruno Buonanno (uno dei fondatori del progetto) “metteremo al servizio di questa nuova avventura, la nostra esperienza imprenditoriale e cercheremo di far crescere in positivo il nome della Calabria” Simona Toma (direttore editoriale) “finora era l’anello mancante di tutti i progetti editoriali e degli eventi che abbiamo organizzato in questi anni, questo ci permetterà di farci crescere nelle attività di marketing e promozione dei libri, analizzando le zone in cui si legge meno, lavoreremo tanto sulle attivita’ e sui progetti che coinvolgono le nuove generazioni, per trasferire ai piu’ piccoli l’amore per la lettura e per la nostra terra”. La presentazione guidata dal giornalista Tonino Fortuna, ha visto la partecipazione del sindaco neo eletto di Vibo Valentia Enzo Romeo che si è soffermato sull’importanza di queste iniziative culturali messe in campo dagli imprenditori vibonesi già impegnati in diverse attività sociali e culturali del territorio ed ha sottolineato il grande lavoro che verrà riservato alla cultura e ai libri dalla nuova giunta, diversi consiglieri comunali di tutti i colori politici hanno partecipato all’evento, oltre che importanti scrittori e saggisti, come Raffaele Gaetano e Pietro Mazzuca, tra le note dell’arpa di Giusy Giannini giovane artista del Conservatorio F. Torrefranca di Vibo Valentia, l’organizzazione ampiamente soddisfatta della riuscita comunica che la libreria prossimamente animerà il centro storico e avra’ un programma che alternera’ alle attività importanti eventi di carattere nazionale a partire da Settembre 2024.

Vibo Valentia. Il presidente L’Andolina nomina i componenti delle Commissioni consiliari

Written by Redazione

Dare impulso e concorrere all’attività amministrativa dell’Ente espletando le proprie “funzioni di proposta, istruttoria e pareri, nonché di verifica e consultazione”. Queste le competenze dei componenti delle “Commissioni Consiliari Permanenti”, nominati con apposito decreto dal presidente della Provincia di Vibo Valentia, Corrado Antonio L’Andolina. Le Commissioni - così come sancito dall’articolo 2 dell’apposito Regolamento in vigore -, sono due ed espleteranno compiti e funzioni concernenti i seguenti settori organici:  

PRIMA COMMISSIONE 

Affari Generali - Personale - Pari Opportunità - Bilancio e Programmazione - Servizi Finanziari - Avvocatura e Contenzioso - Materie Residuali - Informazione Pubblica e Istituzionale

SECONDA COMMISSIONE 

Pubblica Istruzione e Edilizia scolastica - Lavori Pubblici e Viabilità - Urbanistica - Gestione e Valorizzazione del Patrimonio - Trasporti Pubblici - ambiente e Tutela Ambientale

Le Commissioni consiliari permanenti sono costituite ciascuna da sei Consiglieri provinciali. In ottemperanza al decreto presidenziale di nomina, risultano composte come riportato di seguito.

COMPONENTI PRIMA COMMISSIONE:

Alessandro Lacquaniti; Giampiero Calafati; Antonino Schinella; Vincenzo Lentini; Vincenzo Pagnotta; Serena Loschiavo. 

COMPONENTI SECONDA COMMISSIONE

Giampiero Calafati; Cosimo Nicola Papa; Nicola Lasorba; Carmine Mangiardi; Vincenzo Pagnotta; Carmine Franzè.

Tropea. Accertamento per il servizio idrico ed il recupero dei dovuti

Written by Redazione

Il Comune di Tropea è impegnato nell'emissione di avvisi di accertamento per il servizio idrico per gli anni 2019-2020, con il conseguente recupero delle somme dovute. Atto a garanzia di una corretta gestione delle entrate patrimoniali nel rispetto delle norme vigenti.

Subcategories