Il Senatore Rapani promuove Mi'ndujo e la dispensa calabrese

  • Parent Category: Notizie
  • Hits: 275

ROMA. La sfida che attende la Calabria per i prossimi mesi e anni è quella dell’educazione e della sovranità alimentare. I calabresi devono appropriarsi dell’identità e del patrimonio alimentare a partire dal carrello della spesa, fino alle mense scolastiche passando per la ristorazione. Vi è, infatti, oggi in Calabria troppa sproporzione tra la grande disponibilità di materie prime e trasformati di qualità e la scarsissima presenza di questo paniere, icona della seconda regione più biodiversa d’Europa, nella ristorazione territoriale, nella grande distribuzione e purtroppo anche nella proposta turistica. Ogni iniziativa finalizzata ad invertire questo squilibrio e questo paradosso che genera contraddizioni e diseconomia deve essere incoraggiata, sostenuta e replicata. In questa precisa direzione si sta muovendo anche il Governo Nazionale con numerose iniziative destinate a tutelare e a promuovere la qualità, l’autenticità del cibo Made in Italy sia all’interno del Paese che nel resto del mondo. È quanto ha dichiarato il Senatore Ernesto Rapani che, complimentandosi con gli organizzatori dell’evento, è intervenuto ieri (mercoledì 28) all’inaugurazione della Dispensa della Calabria Straordinaria, progetto che unisce Mi’ndujo ed il Mercato delle Eccellenze di Calabria (MEC), tenutasi nello show food di Ponte Milvio, a Roma. Tra i numerosi intervenuti, insieme al Senatore Rapani, c’era anche Giovanni Donato, di origini rossanesi, Consigliere diplomatico del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. I formaggi del caseificio e azienda Vallefiore; i salumi dell’azienda Cozac; Biosmurra, prima azienda calabrese produttrice di succhi 100% clementine, senza zuccheri aggiunti se non quelli della frutta; i vini dell’Azienda Chimento, dal cosentino ed i vini biologici della locride dell’azienda Casa Ponziana e la bibita Clemì. Sono state, queste, le aziende che sono state protagoniste dell’evento che segue all’inaugurazione delle scorse settimane della Dispensa nello show food di Mi’Ndujo a Rende.  Le aziende incluse nel progetto espositivo sono in totale 24. A Roma sarà possibile degustare taglieri e chicche identitarie ad orario aperitivo, a pranzo e cena, per l’intero mese di luglio. L’Amaro Milone i prossimi sabato 1 e domenica 2 luglio; le conserve di mare dell’Azienda Lucchetta, lunedì 3; i vini di Casa Ponziana (4 e 5 luglio), i liquori QUALITALY (6 e 7), Clemì (8 e 9 luglio); la mielata e marmellata di fichi dell’azienda Giovanni Gatti (10 e 11 luglio), sono i primi eventi degustazione di questa nuova parentesi identitaria.