Crotone. Operazione ‘Autogol’: telecamera di un indagato mostra rete di spaccio

, Published in Crotone
  • Visite: 70

L’hanno chiamata “Autogol” l’operazione condotta dai carabinieri nel quartiere rom di Crotone che ha portato all’arresto di 11 persone. Grazie all’impianto di videosorveglianza di uno degli indagati posto a ridosso del polo scolastico i militari hanno ricostruito lo spaccio di droga nella zona.

Dall’interrogatorio di un assuntore di stupefacenti beccato con una dose di cocaina nella zona degli “zingari”, gli investigatori sono risaliti a Massimo Berlingieri, uno dei principali indagati nell’operazione.

I carabinieri hanno perquisito casa sua e i locali di un plesso ormai in disuso dell’ex liceo magistrale Gravina, locali accessibili dall’abitazione, e nella sua disponibilità hanno trovato 200 grammi di cocaina e 2247 chili di marijuana più un taccuino con date e cifre.

Il deposito della droga era nell’ex scuola. Gli spacciatori erano disposti ad accettare qualsiasi contropartita pur di vendere la sostanza stupefacente, tra cui smartphone, bigiotteria ed elettrodomestici.

Durante l’attività investigativa i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato complessivamente 526 grammi di cocaina, 2.700 chili di hashish, una pistola con matricola abrasa, completa di caricatore e un ordigno esplosivo di fattura artigianale di circa 250 grammi.

I nomi degli arrestati.

In carcere:

  • Massimino Berlingieri, di 45 anni
  • Leonardo Pio Berlingieri (21)
  • Antonio Berlingieri (64)
  • Damiano Bevilacqua (36)
  • Francesca Manetta (46)
  • Romina Manetta (41)
  • Armando Passalacqua (32)
  • Cosimo Passalacqua (46)
  • Domenico Passalacqua (22)

Arresti domiciliari

Francesco Schipani (49), Giuliana Veneziano (20).

Stampa , Email